Cenni storici

ADDA SERIO

Costituito a seguito della legge regionale n. 7/2003, fondato da 42 Consorzi di Irrigazione e Miglioramento Fondiario già operanti sul territorio era il referente per la Regione Lombardia nell'ambito della pianificazione e del coordinamento delle acque territoriali del Comprensorio di bonifica e irrigazione n.7 "Cremasco";  ubicato nel settore centrale della Pianura lombarda, si estende su una superficie di 568 Kmq e comprendeva, totalmente o parzialmente, la superficie di 71 comuni: 47 della Provincia di Cremona, 7 della Provincia di Lodi, 12 della Provincia di Bergamo ed alcuni territori di 3 comuni della Provincia di Milano.

Il 98% della superficie agricola utile  (circa 52.000 ha) è classificata come irrigua.

I canali gestiti dal consorzio erano complessivamente 13 di cui 1 riferibile al demanio dello Stato e 12 privati.


DUGALI

La denominazione del consorzio, costituito già nel 1568, derivava dal termine "Dugale" utilizzato localmente per indicare i corsi d'acqua interessanti il territorio amministrato aventi primariamente funzione di colatori delle acque in eccesso. Tali Dugali furono così direttamente gestiti, per quasi due secoli, dalla municipalità cremonese, la quale oltre a controllare e mantenere i corsi d'acqua esistenti intraprese intorno alla metà del '500 la costruzione di nuovi canali di colo (il Robecco e il Grumone).

Nel 1568 fu eletta una Magistratura degli Argini e Dugali che, fino al 1777, operò come amministrazione indipendente avendo come base regolamentare le "Provisiones Aggerum et Dugalium Agri Cremonensis" (1567), nell'ambito delle quali erano fissate, tra le altre norme, il principio della solidarietà contributiva in relazione al beneficio e la contribuenza veniva ripartita in ragione della superficie. Alla suddetta data del 1568 si fa pertanto risalire la nascita dell'istituzione consortile.

Ci fu poi un breve intermezzo in cui il Comune di Cremona resse direttamente l'Amministrazione degli Argini e Dugali; in tale periodo fu praticato il passaggio dalla contribuenza a superficie a quella basata sull'estimo. Entrata in vigore la Legge italica 6.5.1806 e il relativo Regolamento del 20.5.1806, l'Amministrazione degli Argini e Dugali fu scissa e il 28.1.1809 la "Società dei Dugali inferiori Cremonesi" fu organizzata in Consorzio con l'elezione della Delegazione rappresentante ed amministratrice.
L'istituzione fu poi riconosciuta anche dal Re d'Italia Vittorio Emanuele II il 25 Maggio 1866.
A seguito dell'emanazione della Legge sui Lavori Pubblici 20 Marzo 1865 n. 2248, fu effettuata la revisione dell'antico Statuto e nel Marzo 1879 eletta, dal Consiglio dei Deputati Consorziali, la nuova Delegazione del "Comprensorio Dugali inferiori cremonesi".

Il Consorzio si sviluppava su un territorio di 54.587 ha, ed era compreso in 43 comuni delle province di Cremona e Mantova. La superficie effettivamente classificata di bonifica era pari a 50.916 ha, l'irriguo corrisponde a 50.060,00 ha, l'irrigato a 19.860 ha e l'attrezzato a 45.800 ha.

I Canali gestiti erano suddivisi in 5 canali riferibili al demanio dello Stato, 5 canali riferibili al demanio della Regione, 31 canali iscritti nelle Acque Pubbliche, 104 canali di bonifica e 101 canali di irrigazione del Consorzio, 68 canali irrigui privati gestiti dal Consorzio.  

Il territorio, sostanzialmente pianeggiante, consentiva l'allontanamento delle acque per la maggior parte per semplice gravità naturale grazie ai canali esistenti. L'irrigazione veniva effettuata con acque prelevate dai fiumi Po, Adda e Oglio.


NAVIGLIO-VACCHELLI

Costituito a seguito della legge regionale n. 54/1989 era entrato in funzione nel 1990 ed era preposto alla gestione della rete di colo e, in parte, della rete irrigua secondaria del comprensorio situato sulla destra idrografica del fiume Oglio fino alla confluenza con il Po. Il comprensorio era costituito da una fertile pianura, quasi completamente compresa nella provincia di Cremona. Il Consorzio si sviluppava su un territorio di 56.621 ha, che comprendeva 40 comuni delle province di Cremona e Bergamo e la superficie era quasi totalmente irrigua mediante riconoscimento e concessioni di acque gestite da altri enti.

I Canali gestiti erano complessivamente 84 suddivisi in 4 canali riferibili al demanio dello Stato, 40 canali consorziali e 40 canali privati.

Che cos'è il
Consorzio di Bonifica Dugali - Naviglio - Adda Serio

Il Consorzio di bonifica e difesa del suolo Dugali - Naviglio - Adda Serio è costituito con Decreto del Presidente della Regione Lombardia n. 7173 in data 6.8.2012.

Il Consorzio, ente pubblico economico a carattere associativo ai sensi dell'art. 59 del RD 13.02.1933 n. 215  e dell'art. 79 della l.r. 31/2008 ha sede in Cremona, Via Amilcare, Ponchielli n° 5 e ha un ufficio operativo nel distretto territoriale Adda Serio.